Sposiparma.it
 
HOME   |   SERVIZI   |   EVENTI   |   STORIA   |   AZIENDE   |   E-MAIL
 Cerca Azienda: Cerca per Categoria  |  Aggiungi la tua Azienda  |  Pubblicità su San Secondo Web.it
LINK

Parmigiano Reggiano a prezzo d'occasione
Prodotti Tipici Marketing
Tipic Hotels
Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP

LA CITTA'

Chiese
La Rocca
I personaggi Rossiani
Fiere e Manifestazioni
Premi e Concorsi
Ambiente
Gastronomia

SERVIZI

Municipio
Numeri Utili
Trasporti
Utilità
Farmacie
Anziani
Annunci Immobiliari San Secondo

TURISMO 

Vie d'accesso
Cenni storici
Il Palio della Contrada


VARIE 

Home
Chi Siamo
Links
Suggerimenti?
E-mail

 CHIESE
Le nozze celebrate nel 1523 fra Pietro Maria III Rossi e Camilla Gonzaga sono ancora oggi rievocate nel palio delle contrade, che si tiene ogni anno durante la prima domenica di giugno con cortei in costume e ricostruzioni storiche. La Fiera della Fortanina e della spalla di San Secondo invece, dedicata ai due prodotti eno-gastronomici più famosi della zona, conserva l'antica connotazione di festa agricolo-commerciale che aveva già nel XVI secolo.
L'ordinamento ortogonale del tessuto urbano è determinato dalla lunga strada centrale, sulla quale affaccia la chiesa dell’Annunciata, eretta tra il 1448 e il 1460, che custodisce all'interno numerosi dipinti di scuole emiliane prevalentemente seicentesche.
A due chilometri da San Secondo, verso occidente, completamente isolata fra i campi, sorge la Chiesa di S. Genesio.
L'agricoltura costituisce da sempre la fonte primaria del reddito locale, il 40% del terreno agricolo è coltivato a foraggio, il 20% a barbabietole, il 10% a pomodori, mentre il restante viene usato per la rotazione delle colture cerealicole. Andata perduta la rigogliosa boscaglia, si è fortunatamente conservato l'Oratorio della Beata Vergine del Serraglio, eretto nel 1685-' 87 su progetto di Ferdinando Galli detto il Bibiena.
Si tratta di un edificio di modeste dimensioni, che s'imposta su una pianta a croce greca. L'esterno, in muratura a vista, è molto semplice; dai sobri muri perimetrali si innalza, all'incrocio dei bracci, una cupola sormontata da una lanterna.
Di minor interesse è la Chiesa parrocchiale posta all'incrocio delle vie principali del paese. Nel 1016, secondo la trascrizione di un documento non più rintracciato, la chiesa fu restaurata. In una pergamena del 1084 è indicata come chiesa plebana, cioè dotata di fonte battesimale e con funzione di chiesa madre rispetto alle altre limitrofe, denominate cappelle. Dai documenti conosciuti la chiesa appare assai importante: possedeva vasti territori e, ancora nel 1230, corrispondeva al Capitolo di Parma decime più elevate del Duomo di Fidenza. La decadenza iniziò nel 1361, quando i Canonici della Cattedrale cedettero il feudo di San Secondo per pagare i debiti contratti con Bernardo Rossi. La pieve è a tre navate che terminano in absidi articolate da lesene. Nel 1787 l'edificio venne ridimensionato mediante l'abbattimento delle prime tre campate, cui fece seguito l'arretramento della nuova facciata. La tecnica muraria, la tipologia delle lesene e delle monofore permettono di datare 1 'edificio all'XI secolo.

First Point Informatica


Ogni giorno una ricetta diversa, per creare menù semplici ed appetitosi.



First Point Informatica

Altri Siti
Terreverdiane.it
Verdi Sapori

Busseto Web
Felino Web
Fidenza Web
Fontevivo Web
Noceto Web
Polesine Web
Salso Web
 Soragna Web
 Zibello Web
Fontanellato Web
Roccabianca Web
• Sissa Web
• Trecasali Web


Nuovo tutti i giorni,
in collaborazione
con Oroscopofree.


Home | Servizi | Eventi | Storia | Aziende | e-Mail

Web Design by Cities Web ©
All rights reserved Cities Web 2002.